I COOKIE CI PERMETTONO DI MIGLIORARE LA TUA ESPERIENZA UTENTE CONTINUANDO A NAVIGARE SU QUESTO SITO ACCETTI IL LORO IMPIEGO 

Corri corri cavallino...

Condividi questo post

La fantasia è al centro del mio lavoro. Mi piace creare cose sempre nuove e, spesso, insolite. Quando si ha a che fare con i bambini, poi, si è totalmente liberi da ogni schema e si può dare libero sfogo alla creatività.
E’ per questo che quando mi chiamarono Nadia e Felice per il battesimo e la comunione di  due delle loro quattro figlie mi sbrigai subito a fissare un appuntamento.

Quando arrivai al Mec Paestum Hotel, location scelta per l’evento, ad aspettarmi c’era una famiglia meravigliosa e, già dopo il primo scambio di battute, capii subito che, con loro, mi sarei davvero divertita! Questo perché volevano qualcosa di originale..niente di scontato!
Non vedevo l’ora di mettermi all’opera e, non riuscendo ad aspettare che passasse il Ferragosto, dedicai questo giorno di festa ai progetti per l’allestimento..per chi ama il proprio lavoro, però, questo non è un sacrificio!

Non so perché ma, da subito, pensai alla giostra dei cavalli che, per me, è simbolo di felicità e spensieratezza e mi sembrò un tema perfetto per una festa che aveva come protagonista due splendide bambine.

Cominciai subito a disegnare e piano piano la giostrina prese forma... meravigliosa!
Mi fu facile scegliere i nomi da dare ai tavoli: quelli delle giostre più famose del luna park sarebbero stati perfette e perciò cominciai subito la ricerca!

Per il coordinato grafico pensai a menu singoli, cavalieri al tavolo e cards tableau in carta perla abbelliti da piccoli cavallini al galoppo e pois rosa. Come tableau un cerchio ricoperto da un torciglione di rose e gypsophila da cui cadevano cristalli alternati a nastri di organza che terminavano con gli stessi cavallini utilizzati per il centrotavola. Due le torte, anch’esse ispirate alla nostra giostra: una per Antonietta ed una per la piccola Francesca.

Decisi, inoltre, di trasformare la classica confettata in un dolcissimo candy bar che, di certo, sarebbe piaciuto molto di più ai bambini.. e non solo a loro! Insieme ai confetti, perciò, sarebbero state inserite caramelle di ogni tipo, lecca lecca, meringhe, macarons, cupcakes e cake pops, insomma.. un vero angolo delle delizie! Angolo reso ancora più bello dalle giostrine fiorite e da dettagli in tema. Ispirandoci al luna park, infine, non poteva mancare lo zucchero filato!

Appena presentai questa proposta di allestimento ebbi subito il consenso della famiglia al completo ed anche la piccola Francesca, con i suoi splendidi sorrisi, sembrò gradire!

Come sempre, però, dopo la soddisfazione immensa scaturita dall’approvazione a pieni voti di un progetto ambizioso, cominciarono i dolori.. perché? Ma secondo voi chi avrebbe dovuto realizzare le giostrine? Naturalmente io!! Ho passato un po’ di notti in bianco ma, alla fine, anche grazie all’aiuto del mio papà e dei miei collaboratori, tutto è andato secondo i piani!

Lo splendido Roof Garden del Mec Paestum Hotel, quel giorno, era davvero di una bellezza mozzafiato. Dalle immense vetrate che lo circondano si godeva di un panorama spettacolare che, sullo sfondo dei torciglioni di gypsophila e rose che circondavano le colonne, dava l’idea di trovarsi in un meraviglioso giardino affacciato sul mare.

Sui tavoli le giostrine si innalzavano su basi ricoperte di lisianthus, rose, ortensie e garofani e terminavano in alto con gypsophila, rose e cristalli. I nomi dei tavoli, scritti su cartoncini perlati, erano infilati in piccole basi fiorite che davano un tocco in più al tavolo. I menu erano legati al tovagliolo da fiocchi di organza rosa.

Nell’angolo un pianoforte a coda che sarebbe stato il protagonista della colonna sonora della giornata e avrebbe permesso ad Antonietta che, nonostante la sua giovane età è già una bravissima cantante, di deliziare i suoi ospiti di tanto in tanto.
Per finire, a bordo piscina, il golosissimo buffet di dolci, l’apprezzatissimo candy bar e il taglio delle torte.

Una giornata riuscitissima e, per me, una grande soddisfazione.

a.jpgb.jpgc.jpgd.jpge.jpgf.jpgg.jpggiostra-2.jpgi.jpgl.jpgm.jpgn-(2).jpgr.jpgs.jpgt.jpgu.jpg
Foto: Isabella D’Alessandro